Probabilmente sapete che siamo molto seri in merito alla creazione del miglior flusso di lavoro di traduzione possibile per i siti che utilizzano i creatori di pagine. In questa versione abbiamo apportato dei miglioramenti significativi per i creatori di pagine e abbiamo introdotto il supporto per un altro creatore popolare.

Non perderete mai la traduzione esistente quando modificate le pagine tradotte

Quando aggiornavate gli originali realizzati con i creatori di pagine basati su codici abbreviati, potevate perdere le traduzioni per le celle modificate.

Volete sapere perché?

<TL;DR>
WPML utilizza la tabella di String Translation per archiviare i testi che richiedono la traduzione nei creatori di pagine. Finora potevamo trovare questi testi soltanto attraverso i loro valori, perché tutti i creatori di pagine non avevano ID univoci per le celle (sì, è proprio così). Di conseguenza, se modificavate una cella, WPML non poteva trovare la sua traduzione precedente. Anche se si trattava di una modifica irrisoria, dovevate ritradurre da zero quella cella.
</TL;DR>

Abbiamo deciso che non si tratta di un’inezia trascurabile. Non volevamo che succedesse sui nostri siti. Quindi abbiamo effettuato un aggiornamento importante alla tabella di String Translation e alla logica di traduzione dei creatori di pagine. Ora combiniamo i testi per le celle secondo il value (valore), la position (posizione) e l’assignment (assegnazione).

In parole povere, significa che ora l’unico modo per perdere le traduzioni esistenti è se:

  1. Modificate il contenuto di diverse celle
  2. E modificate anche la posizione di diverse celle

Poi WPML avrà vita dura a collegare le celle e le loro traduzioni. Quando apportate ingenti modifiche alle pagine esistenti (create con i creatori di pagine), tutto ciò che dovete fare è salvare frequentemente. Innanzitutto, spostate gli elementi e poi salvate. Poi modificate il contenuto delle celle e salvate di nuovo. Oppure modificate e salvate, poi spostate e salvate. Non importa. In questo modo WPML tiene traccia delle traduzioni delle celle e non perderete le traduzioni esistenti.

Provate!

Traduzione dei link nei pulsanti

Tutti i creatori di pagine hanno elementi destinati a collegare altre pagine. I più popolari sono pulsanti, ma ci sono molti altri elementi che accettano gli URL.

Ora quando traducete le pagine con tali link, WPML li aggiorna automaticamente per andare al contenuto tradotto. WPML lo fa già per i link nelle celle di testo. D’ora in poi copriremo anche i link nelle celle di “specialità”.

La modalità Copy once (Copia una volta) per i campi personalizzati (estremamente notevole con il tema Avada)

Abbiamo aggiunto una nuova modalità per la traduzione dei campi personalizzati chiamata Copy once (Copia una volta). Questa modalità significa che WPML copierà il valore dei campi personalizzati dall’originale alle traduzioni una sola volta, quando traducete inizialmente.

Perché dovreste necessitare qualcosa del genere?

Prendete in considerazione un tema come Avada. Avada utilizza i campi personalizzati per archiviare le impostazioni per pagina. Ad esempio, archivia le impostazioni per lo stile dell’intestazione della pagina.

Con questa nuova modalità potete tradurre le pagine con Avada e tutte le impostazioni vengono applicate automaticamente al contenuto tradotto. Poi potete modificare le traduzioni e modificare l’aspetto del titolo per lingua. Finora dovevate scegliere tra bloccare questi campi tra tutte le traduzioni e dover visualizzare questi campi nell’editor di traduzione. La nuova modalità vi consente di sincronizzare automaticamente una sola volta, poi avete la libertà di aggiornare separatamente.

Attualmente l’abbiamo applicata soltanto alla configurazione del tema Avada. Stiamo aggiornando le configurazioni degli altri temi per approfittare di questa nuova modalità. Se state utilizzando un tema che ne beneficerebbe, fatecelo sapere (nei commenti) e lavoreremo con l’autore del tema per applicare un aggiornamento simile anche per quel tema.

Supporto per Elementor

Elementor è un ottimo creatore di pagine (relativamente) nuovo. Abbiamo collaborato con il team di Elementor per aggiungere il supporto a WPML. Per godere di questo nuovo supporto dovrete installare il plug-in WPML Page Builders, disponibile nella sezione Download del vostro account.

Scaricatelo, provate e fateci sapere.

Questa è ancora una versione beta. Lunedì inizieremo il controllo qualità completo. In questa versione stiamo tentando di ottimizzare tutto ciò che si riferisce ai creatori di pagine. Sarebbe fantastico se poteste provare questa versione beta sui vostri siti di sviluppo. Provatela con i diversi temi e i vari creatori. Fateci sapere se notate anomalie nel flusso di lavoro della traduzione. L’abbiamo testata con circa 7 creatori. Potete aiutarci a testarla con i vostri preferiti.

Per avere questo aggiornamento, accedete al vostro account di WPML e cliccate su Download. Modificate il selettore in cima alla pagina in Beta. Abbiamo aggiornato la pagina dei download, quindi la visualizzerete così:


Download delle versioni beta su wpml.org

Se non visualizzate i download delle versioni beta, aggiornate la pagina (CTRL-F5). Dovete installare:

  • WPML 3.7.0 beta
  • WPML String Translation 3.5.3 beta
  • WPML Translation Management 2.3.0 beta
  • WPML Page Builders beta 1.1.0: solo se volete testarla con Elementor

Presto in arrivo

Stiamo lavorando a un’altra chicca per i creatori di pagine. Molte pagine includono immagini e di fatto alcune di queste immagini contengono del testo. A volte dovete fornire diverse immagini per le varie lingue. Ad esempio, la nostra documentazione include delle istantanee dello schermo dell’area di amministrazione di WordPress. Sarebbe fantastico per la documentazione spagnola includere le istantanee dello schermo con la GUI spagnola.

Attualmente questa operazione richiede un processo manuale, quindi quasi nessuno lo fa. Tenere traccia di quali immagini appaiono sulle diverse pagine e sostituirle manualmente è una vera scocciatura.

Stiamo lavorando a un aggiornamento fondamentale per il plug-in Media Translation, che vi consentirà di esaminare le diverse immagini del sito e impostare le “traduzioni” per esse. Poi non importa dove appaiono queste immagini, WPML le sostituirà con la loro traduzione. Questo è un grande progetto e siamo solo all’inizio. Proveremo a inserirlo in WPML 3.8.

Stiamo anche lavorando al modulo Translation Feedback (Feedback delle traduzioni), che abbiamo esaminato qualche settimana fa.