Salta la navigazione
Aggiornato
Maggio 22, 2024

L’editor di traduzione classico di WPML ti permette di tradurre qualsiasi tipo di contenuto dall’interno dell’amministrazione di WordPress.

Se hai bisogno di un editor di traduzione che offra funzionalità aggiuntive come il controllo ortografico, un glossario, la traduzione automatica e la memoria di traduzione, utilizza l’Editor di traduzione avanzato. Allo stesso modo, se vuoi utilizzare la modalità di traduzione Traduci tutto automaticamente, devi utilizzare l’Editor di traduzione avanzato.

Vedi come passare dall’Editor di traduzione classico a quello avanzato.

L’editor di traduzione classico utilizza un’interfaccia semplice che consente a te e ai traduttori del tuo sito di aggiungere traduzioni fianco a fianco con i contenuti del sito.

Attivazione dell’Editor di traduzione classico

Di default, WPML utilizza l’Editor di traduzione avanzato. Se invece vuoi utilizzare l’editor di traduzione classico, vai su WPMLImpostazioni. Nella sezione Editor di traduzione, assicurati di scegliere l’Editor di traduzione classico sia per le nuove traduzioni che per quelle create con l’Editor di traduzione classico.

Attivazione dell’Editor di traduzione classico

Traducibile con l’editor di traduzione classico di WPML

Per aprire un lavoro di traduzione nell’Editor di traduzione classico, clicca sull’icona più che appare nell’elenco dei lavori e delle pagine o durante la modifica di un lavoro.

L’icona più è presente mentre modifichi un post.

L’icona più nell’elenco dei post

Puoi quindi aggiungere le tue traduzioni. Non dimenticare di spuntare la casella di controllo per indicare che ogni traduzione è completa, quindi clicca su Salva e chiudi.

Utilizzo dell’editor di traduzione classico

Se sul tuo sito hai impostato dei traduttori individuali, questi ricevono una notifica via e-mail quando è disponibile un nuovo lavoro di traduzione per loro. Quando si accedi, vedranno la coda dei lavori di traduzione, che mostra i lavori in sospeso disponibili.

Coda delle traduzioni

Quando i traduttori cliccano su Prendi e traduci dall’elenco dei lavori in sospeso, vengono portati all’editor di traduzione classico di WPML. Qui possono vedere gli originali e aggiungere le traduzioni, fianco a fianco.

Quando ogni campo è completato, puoi cliccare sulla casella di controllo Traduzione completata di ogni campo, quindi clicca su Salva e chiudi per applicare le traduzioni.

Traduzione dei campi con immagini e altri tipi di media

L’editor di traduzione classico non ti permette di aggiungere media durante la traduzione.

Per tradurre i campi con funzionalità multimediali:

  1. Copia il campo dall’originale. Vedrai apparire i media nella traduzione.
  2. Traduci i testi.
  3. Clicca sulla casella di controllo per indicare che la traduzione è stata completata.

L’immagine seguente illustra la traduzione del corpo di una pagina che include un’immagine.

Traducibili i campi che presentano funzionalità multimediali

Se hai bisogno di utilizzare un’immagine diversa nella pagina tradotta, consulta la nostra documentazione sulla Traduzione dei media.

Tradurre i termini della tassonomia

Quando un tipo di contenuto viene inviato alla traduzione, WPML invia anche tutti i termini della tassonomia associati a quel particolare tipo di contenuto. I traduttori potranno vederli e tradurli nell’Editor di traduzione classico.

Potresti non voler ritradurre i termini della tassonomia precedentemente tradotti e potrebbe causare un problema con i tipi di contenuto associati a specifici termini della tassonomia, soprattutto quando altri post sono collegati a un particolare termine della tassonomia.

Per questo motivo, puoi impedire la traduzione dei termini della tassonomia che sono già stati tradotti. L’impostazione si trova nella pagina WPML → Impostazioni , nella sezione Editor di traduzione .

Opzione per impedire che i termini della tassonomia tradotti vengano tradotti di nuovo

Se attivi questa impostazione, i tuoi traduttori non potranno modificare le traduzioni dei termini già tradotti.