Utilizzo di Gravity Forms con WPML

In questo breve tutorial mostreremo come poter tradurre i moduli creati da Gravity Forms utilizzando WPML.

Perché tradurre i moduli

Potete utilizzare qualsiasi plug-in per moduli di contatto e creare semplicemente diversi moduli per lingua. Quindi qual è il vantaggio di tradurre lo stesso modulo in diverse lingue?

Il motivo è la convenienza.

Configurare un modulo può essere un processo complesso. Spesso capita di voler includere la logica per le notifiche, la convalida e altre impostazioni “dietro le quinte”. Inoltre, spesso è più facile inserire un solo modulo “contattaci” nel vostro contenuto, senza dovervi preoccupare di quale modulo e in quale lingua lo state inserendo.

WPML vi consente di creare un insieme di moduli con Gravity Forms nella vostra lingua. Poi dovete solo tradurre i testi che appaiono nei moduli e WPML mostrerà il modulo nella lingua corretta. È lo stesso modulo e qualsiasi modifica apportata ad esso verrà applicata istantaneamente a tutte le lingue.

Siete pronti? Iniziamo!

Traduzione dei moduli di Gravity Forms

1. Creazione di un modulo

Per tradurre un modulo dovete avere un modulo di Gravity Forms configurato sul vostro sito. Per assistenza consultate la documentazione sulla creazione di moduli Gravity Forms. Qui potete visualizzare il modulo di contatto semplice che ho creato nella dashboard di WordPress – la lingua predefinita utilizzata è l’inglese (se avete una lingua predefinita diversa dall’inglese, leggete la sezione “Quando una lingua diversa dall’inglese è impostata come predefinita” qui sotto).

gravity-forms

 

2. Invio a Translation Basket (Carrello traduzioni)

Quando traduciamo i moduli Gravity Forms, di fatto traduciamo soltanto i testi. WPML filtrerà i testi visualizzati nel vostro modulo e utilizzerà le traduzioni, se sono disponibili.
Questa operazione avviene tramite il modulo Translation Management (Gestione traduzioni) di WPML e del componente aggiuntivo “Gravity Forms Multilingual”. Se è la prima volta che avete a che fare con questo componente, vi consigliamo vivamente di leggere in merito a Translation Management (Gestione traduzioni) di WPML.

 

01GFML_aggiungi al carrello

a. Andate su WPML > Translation Management (Gestione traduzioni).
b. Scegliete “Gravity form” dal filtro Type (Tipo) e cliccate sul pulsante blu “Display” (Visualizza). Ora i vostri modelli sono nell’elenco di documenti da tradurre.
c. Scegliete “Translate” (Traduci) e cliccate sul pulsante “Add to translation basket” (Aggiungi al carrello traduzioni).
d. Andate su “Translation Basket” (Carrello traduzioni), scegliete un traduttore e cliccate sul pulsante blu “Send all item for translation” (Invia tutti gli elementi alla traduzione).

02GFML_Scegli traduttore

3. Traduzione delle stringhe del vostro modulo

Supponiamo che abbiate già creato degli utenti traduttori. Se non lo avete fatto, imparate come si configurano i traduttori.

I vostri traduttori devono accedere a WPML. Visualizzeranno il menu “Translators” (Traduttori). Lì troverete i lavori di traduzioni che avete creato per loro.

a. Andate su WPML > Translations (Traduzioni) e trovate il vostro modulo (qui utilizziamo un modulo chiamato WPML EN).

03_GFML_Prendi e modifica le stringhe

 

 

b. Cliccate sul pulsante “Take this and edit” (Prendi questo e modifica) vicino al nome del modulo per tradurre tutte le stringhe (potete anche utilizzare String Translation, se preferite).
c. Quando siete soddisfatti della traduzione spuntate “This translation is finished.” (Questa traduzione è finita).
d. Cliccate sul pulsante blu “Save translation” (Salva traduzione).

04_GFML_Traduci

4. Visualizzazione dei moduli tradotti

WPML non crea nuovi moduli con i campi tradotti, ma fa sì che i moduli esistenti appaiano tradotti. Quando inserite il modulo appena tradotto in una pagina nella “translation language” (lingua di traduzione), visualizzerete il modulo in quella lingua.

Ecco come appare il nostro modulo di contatto esemplificativo quando viene inserito in una pagina spagnola:

GFML tutto tradotto

Elementi inclusi nella traduzione

Gravity Forms Multilingual tradurrà tutti i campi creati nel modulo per voi: campi standard, campi avanzati, campi dei post, campi delle tariffe e campi dei quiz (i campi dei quiz sono supportati a partire da Gravity Forms Multilingual 1.3.7).

Ovviamente potete anche tradurre le notifiche e i messaggi di conferma del modulo. Questa operazione viene effettuata utilizzando il componente aggiuntivo String Translation, WPML > String Translation, con cui potete cercare la stringa desiderata attraverso la casella di ricerca utilizzando la casella di selezione “Select strings within context” (Seleziona stringhe all’interno del contesto) e scegliendo il contesto “gravity_form-{form_id}”.

Modifica delle scelte dei campi del modulo

Alcuni tipi di campi in Gravity Forms includono diverse scelte selezionabili dagli utenti, tra cui i campi Drop Down (A discesa), Multi Select (Selezione multipla), Radio Buttons (Pulsanti di opzione) e Checkboxes (Caselle di controllo).

Nota: l’aggiunta di nuove scelte o la modifica della posizione delle scelte dei campi già tradotti possono far perdere la traduzione di quei campi. In questo caso dovrete ritradurre il campo modificato.

Contenuto inviato ai moduli tradotti

Nota: il plug-in Gravity Forms non ha il senso della lingua. Quando inviate il contenuto in un modulo tradotto, quel contenuto verrà ancora creato nella lingua predefinita. Potete utilizzare gli hook e i filtri di Gravity Forms per scrivere la vostra logica. Da lì potete impostare la lingua del contenuto inviato dopo essere stato creato da Gravity Forms.

Plug-in richiesti

    1. WPML Multilingual CMS 3.2.6 (o versione successiva che include i componenti aggiuntivi String Translation e Translation Management)
    2. Gravity Forms 1.9 (o versione successiva)
    3. Gravity Forms multilingue 1.3.3 (o versione successiva)